Il Blog di Sics

Roma KO, passa il Porto

[:it]Il Porto riesce a ribaltare il risultato dell’andata ed elimina la Roma dopo una partita infinita che ha avuto bisogno dei supplementari per avere un epilogo e che si è chiusa non senza qualche polemica da parte dei giallorossi per alcuni episodi da Var.

Dopo la prima frazione terminata in parità sia nel risultato che nell’IOndice di Pericolosità (21 a 25 per i giallorossi) nella ripresa i lusitani hanno alzato il ritmo trovando il glol del raddoppio e concedendo appena 7 punti alla Roma. Nei supplementari poi gli uomini di Di Francesco non hanno sfruttato 2 grandi occasioni per trovare il gol qualificazione e sono stati puniti dal rigore di Telles.

Dopo la grande campagna europea della scorsa stagione, la Champions della Roma quest’anno si chiude agli ottavi.

Ecco il MatchStudio della gara di ieri:

PORTO-ROMA-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague
#PortoRoma[:]

Gimenez-Godin stendono la Juve

[:it]Brutta sconfitta al Wanda Metropolitano per la Juventus nell’andata degli ottavi di Champions.
I bianconeri non riescono a sbloccare la partita nel primo tempo, chiuso con un Indice di pericolosità doppio rispetto ai colchoneros (18-8).
Nella ripresa invece gli uomini di Simeone sono stati decisamente più pericolosi totalizzando 46 punti contro i 19 della Juve (in linea col primo tempo) trovando le 2 reti che hanno deciso il match nel giro di 5 minuti su palla inattiva, vero punto di forza della squadra del “cholo”.

Al ritorno servirà un’impresa agli uomini di Allegri per ribaltare il risultato contro la solidità dell’Atletico e continuare il cammino europeo.

Ecco il MatchStudio della gara di ieri:

ATLETICOMADRID-JUVENTUS-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague
#AtleticoJuve[:]

Un grande Zaniolo trascina la Roma

[:it]La Roma batte il Porto nella gara di andata degli ottavi di Champions trascinata da un grande Nicolò Zaniolo, che alla sua prima gara ad eliminazione diretta in Champions non sente il peso della partita e realizza addirittura una doppietta!
Resta il rammarico per il gol subito che tiene apertissimi i giochi dopo una gara dove i giallorossi hanno collezionato 9 tiri nello specchio a 3 e dove i giocatori di Di Francesco sono stati i migliori per assist (Cristante con 4), cross (Kolarov, 5), Passaggi Chiave (De Rossi, 6), Duelli vinti (Fazio con 14/15).

Da segnalare la prova di Dzeko che ha ricevuto ben 10 passaggi chiave ed è stato decisivo in entrambe le reti con un assist e un gol procurato.

Ecco il MatchStudio della gara di ieri:

ROMA-PORTO-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague
#RomaPorto[:]

Supercoppa alla Juve

[:it]Nella discussa cornice di Gedda la Juventus si aggiudica l’ottava Supercoppa Italiana staccando il Milan
nell’albo d’oro.

I bianconeri vendicano così la sconfitta di Doha di 2 anni fa e si aggiudicano il primo trofeo stagionale.
A decidere la sfida tanto per cambiare è stato Cristiano Ronaldo che ha sfruttato un grande assist di Pjanic nell’unica Occasione da Gol costruita dalla Juve nell’arco del match. In apertura di ripresa la traversa di Cutrone avrebbe potuto far prendere una piega diversa alla gara ma è stata anche di fatto l’ultima azione pericolosa del Milan nell’arco della ripresa (21 a 12 l’Indice di Pericolosità per la Juve nel secondo tempo)

Ecco il MatchStudio della gara di ieri:

JUVENTUS-MILAN-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

KO indolori per Roma e Juve

[:it]Roma e Juventus completano l’infausto ultimo turno di Champions delle italiane che hanno raccolto un solo punto, peraltro ininfluente, con l’Inter. Per entrambe però la qualificazione era già in cassaforte e la sconfitta di ieri non ha avuto ripercussioni sulla classifica.

I giallorossi escono sconfitti dalla trasferta ceca. Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa i cechi hanno preso il controllo delle operazioni creando 3 Occasioni da gol e vincendo con merito. Per la Roma sconfitta che non lascia strascichi sulla classifica ma la vittoria manca dal 11 Novembre!

La Juventus viene trafitta da una doppietta di Hoarau ma mantiene la testa del girone grazie alla contemporanea debacle dello United a Valencia.
Bianconeri che pagano la loro scarsa vena realizzativa. Sono state ben 7 le Occasioni da gol e 4 le Azioni promettenti con un IPO finale di 111 punti, il loro più alto in questa edizione della Champions che non è servito ad evitare la seconda sconfitta nel girone.

L’appuntamento ora è a Febbraio con gli ottavi di finale!

Nel frattempo ecco i MatchStudio delle partite di ieri:

VIKTORIAPLZEN-ROMA-MatchStudio

YOUNGBOYS-JUVENTUS-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

Inter e Napoli fuori con rimpianti

[:it]Serata amara per Inter e Napoli che vengono eliminate e retrocesse in Europa League.

I nerazzurri non riescono ad andare oltre il pari contro il già eliminato PSV rendendo vano il pareggio del Barca contro il Tottenham.
Dopo un primo tempo equilibrato (27 a 22 l’Indice) gli uomini di Spalletti accelerano nella ripresa fino a trovare il gol di Icardi che da speranza al popolo nerazzurro. Da come si vede però dall’andamento dell’Indice, dal momento del pareggio non ci sono stati più pericoli per il PSV fino alla clamorosa occasione finale fallita da Martinez che condanna i nerazzurri all’eliminazione.

Il Napoli invece esce sconfitto da Anfield Road e termina al terzo posto un girone obiettivamente molto difficile. Grida ancora vendetta l’occasione finale di Milik ma ad onor del vero il Liverpool ha totalizzato 8 Occasioni da gol e 6 Azioni promettenti nell’arco della gara, mai gli azzurri avevano concesso così tanto in questa stagione!

Ecco i MatchStudio delle partite di ieri:

INTER-PSV-MatchStudio

LIVERPOOL-NAPOLI-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

Ancora tutto in bilico per Inter e Napoli

[:it]Il Napoli batte la Stella Rossa e si porta in testa al girone ma la qualificazione è ancora in bilico e si deciderà tutto nella temibile trasferta di Anfield. Decidono la gara Hamsik e Mertens che con la doppietta di ieri sale a 100 gol in maglia azzurra e diventa il miglior marcatore europeo della storia degli azzurri!

L’Inter esce sconfitta da Wembley e per ottenere il pass per gli ottavi dovrà sperare nel Barcellona già qualificato e battere il PSV a San Siro. In caso di arrivo a pari punti infatti risulterebbero decisive le 2 reti segnate da Eriksen ai nerazzurri che mettono in questo momento il Tottenham in una situazione di vantaggio.

Ecco i MatchStudio delle partite di ieri:

NAPOLI-STELLAROSSA-MatchStudio

TOTTENHAM-INTER-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

Juve e Roma volano agli ottavi

[:it]La Juventus batte il Valencia e si qualifica agli ottavi di Champions per la quinta volta di fila ma dovrà attendere l’ultima gara per il primato nel girone. Ancora decisivo, con l’assist per il gol di Mandzukic, Ronaldo che con i 3 punti di ieri arriva a 100 vittorie personali in Champions!

Missione compiuta anche per la Roma che passa il turno come seconda nonostante la sconfitta casalinga col Real. Bene nel primo tempo (28 a 7 l’ Indice di pericolosità per i giallorossi), gli uomini di Di Francesco pagano le tante assenze e una serie di errori da matita rossa, tra tutti il gol sbagliato da Under e l’assist involontario di Fazio sull’1:0 dei blancos.

Ecco i MatchStudio delle partite di ieri:

JUVENTUS-VALENCIA-MatchStudio

ROMA-REALMADRID-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

Bene la Roma, Juve KO

[:it]Una vittoria fondamentale in chiave qualificazione e una beffa sul finale è il bilancio del mercoledì di Champions per le italiane.

La Roma vince in casa del CSKA grazie alle reti di Manolas e Pellegrini e stacca di 5 punti proprio i russi mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione. Vittoria legittimata dalle 4 Occasioni da gol create (3 su azione) e da una differenza di 50 punti nell’Indice di pericolosità.

Sconfitta rocambolesca invece per la Juventus che sblocca il match con un gran gol di Ronaldo legittimando una supremazia territoriale netta durata fino al minuto 85 (dei 30 punti di IPO dei red devils, 18 sono arrivati negli ultimi 10 minuti). Nel finale però subisce la rimonta dello United che ribalta il match con la rete di Mata e l’autogol di Alex Sandro e si divora il 3-1 con Rashford. Sconfitta che mantiene ancora i bianconeri in testa al girone con la qualificazione da conquistare nelle ultime 2 gare.

Ecco i MatchStudio delle partite di ieri:

CSKAMOSCA-ROMA-MatchStudio

JUVENTUS-MANCHESTERUNITED-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

Buon pari per Inter e Napoli

[:it]Inter e Napoli impattano entrambe 1:1 ed entrambe in rimonta rispettivamente contro Barcellona e PSG.
Complessivamente è un punto che va bene ad entrambe, i nerazzurri consolidano il secondo posto nel girone nonostante la vittoria del Tottenham e gli azzurri raggiungono il Liverpool in testa al loro girone tenendo dietro i parigini.

I nerazzurri agguantano il pari in extremis col solito Icardi dopo una gara dove il pallino del gioco è stato per larghi tratti in mano ai blaugrana che hanno effettuato il doppio dei passaggi chiave (60 a 33) e che hanno recuperato ben 27 palloni nella metà campo nerazzurra. Punto d’oro per l’Inter che ora vede il passaggio del turno davvero a portata di mano.

Il Napoli invece dopo un primo tempo un po’ sottotono è uscito alla distanza e ha totalizzato ben 46 punti sui 63 totali dell’Indice di Pericolosità nella ripresa rispondendo al vantaggio di Bernat e di fatto non permettendo mai al PSG di rendersi pericoloso (l’IPO dei francesi nel 2 tempo è stato solo di 9 punti).
Per i partenopei la qualificazione è ancora in bilico e lo sarà fino all’ultima giornata quando sarà decisivo lo scontro in casa dei reds.

Ecco i MatchStudio delle partite di ieri:

INTER-BARCELLONA-MatchStudio

NAPOLI-PARISSAINTGERMAIN-MatchStudio

#MatchAnalysis
#BigData
#OpenData
#ChampionsLeague[:]

Scroll to top
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian
0