videomatch

Storica Dea

Grande impresa dell’Atalanta che bissa il successo dell’andata e con altre 4 reti regola a domicilio il Valencia, centrando lo storico traguardo dei quarti di finale di Champions League!

Serata di grazia per Ilicic che spiana la strada alla truppa di Gasperini dopo appena 2 minuti su calcio di rigore e poi suggella una serata pazzesca con altre tre reti che sono servite, oltre che a passare il turno, a regalare un po’ di spensieratezza a un’intera città in questo momento davvero difficile.

Chissà cosa riserverà l’urna alla Dea, quel che è certo è che adesso i bergamaschi non sono più una sorpresa ma una realtà consolidata anche nel panorama europeo.

Qui il MatchStudio della gara di ieri:

VALENCIA-ATALANTA-MatchStudio

#UCL #ValenciaAtalanta #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague #IndiceDiPericolosità

 

Al Lione il primo round

Juventus ko on Francia nell’andata degli ottavi di finale.

Al Parc OL decide una rete di Tousart che approfitta della momentanea superiorità numerica del Lione per l’infortunio di De Ligt e punisce una Juve troppo lenta e compassata.

Dopo i primi 20 minuti di attesa, i francesi prendono campo e trovano il meritato vantaggio sugli sviluppi di una rimessa laterale, tenendo poi il pallino del gioco per tuta la prima frazione (27 a 17 l’IPO per gli uomini di Garcia).

Nella ripresa i padroni di casa si limitano a difendere il vantaggio (appena 3 punti di IPO) e a contenere le avanzate dei bianconeri che si sono fatte più insistenti solo negli ultimi 20 ma che non sono bastate ad evitare la sconfitta in una gara dove il primo tiro nello specchio di Lopes è arrivato al 38° della ripresa.

Servirà tutta un’altra prestazione al ritorno se i bianconeri vogliono continuare la loro corsa europea.

Qui il MatchStudio della gara di ieri:

LIONE-JUVENTUS-MatchStudio

#UCL #LioneJuventus #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague #IndiceDiPericolosità

Serata magica per la Dea

Serata da incorniciare per l’Atalanta che, dopo aver ottenuto una qualificazione agli ottavi che ad un certo punto sembrava utopia, si presenta a San Siro senza timore e travolge il Valencia con un 4:1 che la mette in ottima posizione in vista del ritorno al Mestalla.

La gara è stata però più equilibrata di quanto non dica il punteggio, con gli spagnoli che nell’arco dei 90 minuti sono stati più pericolosi dei bergamaschi, 69 a 57 l’indice di pericolosità per gli uomini di Celades con ben 5 occasioni da Gol.
Letteralmente travolgenti i nerazzurri nei primi 20 minuti (28 a 1 l’Indice) hanno allentato la presa tra il 20° e il 35°, periodo nel quale i valenciani hanno collezionato 2 Azioni promettenti, e definitivamente dopo il 4° gol. Da quel momento l’IPO dell’Atalanta non sale più fino al fischio finale, blindando un risultato preziosissimo.

Ora l’appuntamento con la storia per la truppa di Gasperini è a Valencia per continuare a far sognare una città intera ma anche tutti gli sportivi italiani!

Qui il MatchStudio della gara:

ATALANTA-VALENCIA-MatchStudio

#UCL #AtalantaValencia #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague

VideoMatch 2015: una vera R-Evolution

La versione 2015 del prestigioso programma apre una nuova era per la Match Analysis, ora disponibili nuove funzionalità per rendere la vostra analisi sempre più approfondita e completa.

[space]

La nuova versione, più che un semplice aggiornamento, rappresenta una vera R-Evolution del software VideoMatch: il più completo e professionale programma per la video analisi calcistica.

La possibilità di utilizzo in modo nativo, senza alcun bisogno di emulatori, anche in Ambiente Mac, l’interfaccia utente completamente personalizzabile, la facilità nella creazione di playlist per ogni singolo giocatore e la riduzione dei tempi di esportazione per la produzione video sono solo alcune delle funzionalità che caratterizzano la nuova versione.

Il nostro team di sviluppatori ha potenziato il software per consentire a tutti gli utilizzatori un lavoro più flessibile e sempre più personalizzabile con la realizzazione di una nuova sezione all’interno: l’area analisi e report.

Ora è possibile rivedere e analizzare le azioni inserite e i dati statistici sono visualizzabili in report grafici (Match.Studio) comodamente esportabili e stampabili.

[space]

[center][button animation=”fadeInUp” link_url=”https://www.videomatch.it/videomatch2015/” title=”Scoprilo” scroll=”true” target=”_blank” color=”#ffffff” background=”#f26829″][/center]
[space]
[space]

VideoMatch & Nazionale Italiana

Importante accordo siglato fra Sics e la Federazione Italiana Giuoco Calcio: la piattaforma VideoMatch sarà utilizzata dalla Nazionale Italiana di Antonio Conte per il biennio 2014-2016 in preparazione degli Europei 2016.
Il software diventerà lo strumento principale degli analisti e assistenti di Conte per la preparazione delle sedute video, inoltre l’integrazione con i dati fisici e atletici del sistema Digital.Stadium permetterà anche ai preparatori atletici azzurri di visualizzare i dati attraverso VideoMatch.

[space]

[one_half]

videomatch nazionale italiana 1[/one_half]

[one_half_last]videomatch nazionale italiana 2[/one_half_last]

Innovativo sistema di raccolta dati

Importanti novità in casa SICS, l’azienda bassanese leader a livello italiano ed europeo della match analysis calcistica e delle analisi fisico-atletiche. Da questa stagione Sics
inizia ad applicare un innovativo sistema di raccolta dati sulle partite di calcio sviluppato e ottimizzato durante le ultime due stagioni.

In tal modo Sics ha deciso di intraprendere una strada nuova rispetto alla classica visione proposta dai vari competitor: l’azienda si è infatti impegnata per superare l’idea di semplice conteggio statistico di ciò che avviene in campo, considerando e valutando ciò che è più significativo da un punto di vista tecnico/tattico in una partita. In un puro conteggio statistico, ci sono decine se non centinaia di tocchi palla, quali corti passaggi di centro campo del tutto ininfluenti per valutare l’intensità di una partita o l’impostazione di gioco più o meno aggressivo di una squadra, o la sua capacità di mettere in difficoltà l’avversario. Perché allora non focalizzare maggiormente l’attenzione sulle situazioni di pericolosità reali o potenziali che una squadra sa creare o alle quali una squadra si espone ? Come nascono e come si sviluppano tali situazioni, da quali giocatori vengono innescate, chi le sviluppa e come eventualmente vengono portate a una conclusione ?

Il passaggio non sarà semplicemente contato, ma sarà valutato, introducendo il concetto di “passaggio chiave”. Mantenendo l’importanza degli assist, si darà valore significativo anche a verticalizzazioni, ai filtranti o quei cambi gioco che permetteranno alla squadra di creare le condizioni di una possibile pericolosità nell’azione d’attacco. Saranno valutati come passaggi chiave i tocchi conosciuti in America come “third pass” o in altri sport “hockey pass”, ovvero quei suggerimenti che portano un compagno a realizzare l’assist decisivo. Novità anche a livello difensivo, dove verranno considerate l’importanza degli interventi e la gestione dei duelli, per poter così valutare l’efficacia di un giocatore o di un reparto nelle varie partite.

Michele Crestani, CEO di SICS afferma che una importante novità del nuovo sistema di raccolta dati è l’introduzione dell’ Indice di pericolosità, ritenuto da molti specialisti del settore fondamentale per lo scout di una partita. Da un’idea di Maurizio Viscidi, vice coordinatore delle Nazionali giovanili, con la collaborazione di Antonio Gagliardi e Marco Scarpa, tecnici dello staff della Nazionale A, è stato sviluppato un indice che supera il concetto di voto statistico di ogni singolo giocatore, ma che rielebora vari elementi per dare un peso oggettivo alla pericolosità di una squadra in fase offensiva. Occasioni da gol, tiri, corner, cross, una somma di fondamentali per riuscire a rendere più oggettivo possibile il lavoro in attacco di una squadra, la cui valutazione spesso viene limitata alla semplice presenza o meno del gol. Nel calcio la rete può nascere da situazioni casuali e diventare decisiva, mentre ad esempio nel basket il numero dei canestri determina non chi è più forte, ma sicuramente chi ha disputato una miglior partita. Oggettivare tutte quelle situazioni (partendo dalle occasioni da goal) che avvicinano una squadra a segnare una rete può fornire un’analisi più precisa di una partita rispetto al tabellino. Un indice che può risultare importante per diverse categorie di utenti: dal tecnico che potrà valutare la pericolosità della sua squadra e confrontarla con quella dell’avversario, ai giornalisti che potranno commentare le partite con un occhio sempre più interessato alla prestazione e non solo al risultato finale, infine ai tifosi che potranno sapere se la propria squadra del cuore abbia vinto con merito o con fortuna o perso ma con una buona prestazione.

Si tratterà quindi di una raccolta dati orientata sia a soddisfare i clienti professional di SICS, che potranno integrare con informazioni mirate e essenziali i prodotti sviluppati per la video-analisi, sia a creare nuove e interessanti chiavi di lettura della prestazione in partita per media e sponsor, con una particolare attenzione al mondo del web e alle nuove tecnologie.

Rimanete aggiornati e seguite le iniziative sulle nostre pagine Facebook e Twitter, oltre che sul sito ufficiale, sono molte le novità in programma per questa stagione!

Stay tuned !

Sics con gli azzurri in Brasile

Nel corso della prossima Confederations Cup la Nazionale Italiana utilizzerà VideoMatch Digital.Stadium per il calcolo delle distanze percorse, potenze metaboliche e delle geometrie di squadra.

Il nostro software DigitalStadium verrà utilizzato durante le partite della nazionale italiana come strumento di tracking video per consentire la rilevazione di tutti i movimenti dei soggetti in campo e del pallone.

I dati elaborati verranno successivamente visualizzati e consultati tramite VideoMatch, software di video analisi specifico per lo sport.

Scroll to top
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian
0