videomatch

Bayern campione d’Europa

È il Bayern Monaco a vincere le Final Eight di Lisbona e a laurearsi campione d’Europa per la sesta volta nella sua storia.

Per il bavaresi decisivo un colpo di testa di Coman (ironia del destino prodotto del vivaio parigino) che suggella un successo meritato per quanto visto nell’arco di tutta la competizione: 11 vittorie in 11 gare, mai successo prima nella storia del trofeo e 43 reti segnate, un vero e proprio schiacciasassi.

Per il PSG invece la prima finale della storia è un boccone amaro da digerire e l’appuntamento con il primo trionfo continentale è ancora rimandato.

 

Guarda il MatchStudio della finale: PARISSAINTGERMAIN-BAYERNMONACO-MatchStudio

 

#UCLfinal #PSGFCB #UCL #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague #IndiceDiPericolosità

Inter battuta, l’Europa League è ancora del Siviglia

Il Siviglia batte l’Inter e vince l’Europa League 2020 dopo una partita ricca di colpi di scena.

Nella finale di Colonia infatti succede di tutto, dopo un primo tempo ricco di emozioni e di gol, nella ripresa un tocco sfortunato di Lukaku spiana la strada al trionfo andaluso.

Per l’Inter resta l’amarezza finale ma anche la consapevolezza di avere disputato un grande torneo.

I nerazzurri hanno avuto nel complesso più occasioni degli andalusi, con l’Indice di Pericolosità che a fine partita era di 60 a 32 per gli uomini di Conte ma non è bastato per riportare il trofeo in Italia dopo 21 anni dall’ultimo trionfo targato Parma.

Il Siviglia invece si conferma vera e propria regina della competizione, per la squadra di Lopetegui è infatti il sesto trionfo in Europa League.

Guarda il MatchStudio della gara di ieri: SIVIGLIA-INTER-MatchStudio

 

#UELFinal #SevillaInter #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #EuropaLeague #IndiceDiPericolosità

 

Atalanta a testa alta

Si è chiusa con una beffa atroce la stagione dell’Atalanta.

I bergamaschi sono stati protagonisti di una stagione incredibile alla loro prima esperienza in Champions League, praticamente fuori dopo le prime tre giornate della fase a gironi, si sono ripresi con le ultime tre gare e dopo la grande doppia prova contro il Valencia sono arrivati a 2 minuti da una clamorosa semifinale.

Alla fine passa il PSG grazie anche alla grande qualità dei suoi campioni, basti pensare all’ingresso di Mbappé al 60°, da quel momento l’IPO dei parigini ha subito un impennata che ha portato alla clamorosa rimonta, al contrario gli uomini di Gasperini da quel momento non hanno più prodotto nulla dal punto di vista offensivo.

Resta l’amaro in bocca ma anche la consapevolezza di essere ormai una grande a tutti gli effetti, oltre alla possibilità di riprovarci la prossima stagione!

Guarda il MatchStudio della gara di ieri:

ATALANTA-PARISSAINTGERMAIN-MatchStudio

#UCL #AtalantaPSG #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague #IndiceDiPericolosità

Juventus Women campione d’Italia

Dopo il consiglio federale di oggi la Juventus Women è campione d’Italia per la terza volta consecutiva.

Le bianconere sono state la squadra che ha effettuato più tiri (17,3 a partita) con una media di 2.87 reti per match.

Sono quelle che hanno subito meno conclusioni, appena 5.73 per gara subendo 0.6 reti a partita.

Hanno inoltre effettuato più passaggi chiave 39.27 a gara e ne hanno subiti meno 16.6.

Sono inoltre la squadra con l’altezza media dei recuperi palla più alta: 43 metri.

Sono seconde per Indice di Pericolosità 70.8 contro i 72 della Fiorentina Women’s FC, prime per Indice di Rischio con 20.5 e prime per la differenza tra gli indici con 50.3, seconda la Fiorentina con 42

Ricordiamo che Sics analizza settimanalmente anche la Serie A Femminile!

#CalcioFemminile #calciofemminile #serieafemminile #juventuswomen #IndicediPericolosità #statistiche

Il Napoli vince la Coppa Italia

Il primo trofeo dell’era post-Covid è del Napoli.

La squadra di Gattuso, al primo trionfo da tecnico, vince la sua sesta Coppa Italia ai calci di rigore con i tiratori azzurri dimostratisi infallibili, ma anche nell’arco dei 90 minuti i partenopei sono risultati più pericolosi come dimostra l’Indice di Pericolosità, praticamente pari nel primo tempo, nettamente a favore degli azzurri nella ripresa..

Per la Juventus è la seconda partita consecutiva senza reti segnate da Ottobre 2015!

Rivedi tutti i numeri della finale dell’Olimpico con il nostro MatchStudio:

NAPOLI-JUVENTUS-MatchStudio

 

#CoppaItaliaCocaCola #NapoliJuve #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche

Nuovo accordo Sics-Basketball Coach Ability Italy

Basketball Coach Ability Italy e SICS, azienda leader in Italia nello sviluppo e distribuzione di Software per l’analisi video, hanno siglato oggi una partnership strategica, per lo sviluppo di progetti nel mondo della Pallacanestro e nello specifico per incrementare la qualità della video analisi sportiva.

Dal 1995 SICS lavora a stretto contatto con le più importanti realtà sportive nazionali e internazionali sviluppando e fornendo servizi e prodotti innovativi che continuano a soddisfare le esigenze sempre più sofisticate di staff tecnici, club professionistici e molti allenatori e staff dei settori giovanili e dilettantistici. La Match Analysis, la pianificazione e il controllo degli allenamenti, la ricerca delle soluzioni più semplici e efficienti da proporre ai propri clienti sono stati e saranno sempre per SICS gli obiettivi primari
Dalla scorsa stagione SICS è fornitrice ufficiale di dati della Lega Basket Femminile e ha sviluppato una versione specifica per il basket di VideoMatch, la piattaforma software per la Match Analysis.

Francesco Papi
“Un onore affiancarci ad un’azienda come SICS che vanta collaborazioni con Team di altissimo livello oltre che una storia ricca di successi. Ho avuto l’opportunità di toccare con mano la qualità e l’efficacia dei loro prodotti e devo dire che mi hanno entusiasmato. Il lavoro in campo è reso ancora più efficace con gli strumenti di analisi video SICS che risultano essere personalizzabili, ricchi di funzionalità ottime per perfezionare l’analisi. Inoltre sono rimasto stupefatto dalle funzioni di condivisione del lavoro con lo Staff, cosa che oggi giorno è alla base di un lavoro di altissimo livello. Un grazie a SICS e a Michele Crestani per questa partnership.”

Michele Crestani (CEO SICS)
“Con grande entusiasmo iniziamo questa collaborazione con Basketball Coach Ability Italy una struttura giovane e dinamica ma che abbiamo avuto modo di verificare estremamente competente e con cui condividiamo il desiderio e il piacere di portare a tutti i livelli metodi e strumenti utilizzati dai top club. Vedo questa partnership come il detonatore di una serie di progetti su cui stiamo lavorando che porteranno un positivo contributo alla crescita del basket in Italia e in Europa.”

Storica Dea

Grande impresa dell’Atalanta che bissa il successo dell’andata e con altre 4 reti regola a domicilio il Valencia, centrando lo storico traguardo dei quarti di finale di Champions League!

Serata di grazia per Ilicic che spiana la strada alla truppa di Gasperini dopo appena 2 minuti su calcio di rigore e poi suggella una serata pazzesca con altre tre reti che sono servite, oltre che a passare il turno, a regalare un po’ di spensieratezza a un’intera città in questo momento davvero difficile.

Chissà cosa riserverà l’urna alla Dea, quel che è certo è che adesso i bergamaschi non sono più una sorpresa ma una realtà consolidata anche nel panorama europeo.

Qui il MatchStudio della gara di ieri:

VALENCIA-ATALANTA-MatchStudio

#UCL #ValenciaAtalanta #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague #IndiceDiPericolosità

 

Al Lione il primo round

Juventus ko on Francia nell’andata degli ottavi di finale.

Al Parc OL decide una rete di Tousart che approfitta della momentanea superiorità numerica del Lione per l’infortunio di De Ligt e punisce una Juve troppo lenta e compassata.

Dopo i primi 20 minuti di attesa, i francesi prendono campo e trovano il meritato vantaggio sugli sviluppi di una rimessa laterale, tenendo poi il pallino del gioco per tuta la prima frazione (27 a 17 l’IPO per gli uomini di Garcia).

Nella ripresa i padroni di casa si limitano a difendere il vantaggio (appena 3 punti di IPO) e a contenere le avanzate dei bianconeri che si sono fatte più insistenti solo negli ultimi 20 ma che non sono bastate ad evitare la sconfitta in una gara dove il primo tiro nello specchio di Lopes è arrivato al 38° della ripresa.

Servirà tutta un’altra prestazione al ritorno se i bianconeri vogliono continuare la loro corsa europea.

Qui il MatchStudio della gara di ieri:

LIONE-JUVENTUS-MatchStudio

#UCL #LioneJuventus #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague #IndiceDiPericolosità

Serata magica per la Dea

Serata da incorniciare per l’Atalanta che, dopo aver ottenuto una qualificazione agli ottavi che ad un certo punto sembrava utopia, si presenta a San Siro senza timore e travolge il Valencia con un 4:1 che la mette in ottima posizione in vista del ritorno al Mestalla.

La gara è stata però più equilibrata di quanto non dica il punteggio, con gli spagnoli che nell’arco dei 90 minuti sono stati più pericolosi dei bergamaschi, 69 a 57 l’indice di pericolosità per gli uomini di Celades con ben 5 occasioni da Gol.
Letteralmente travolgenti i nerazzurri nei primi 20 minuti (28 a 1 l’Indice) hanno allentato la presa tra il 20° e il 35°, periodo nel quale i valenciani hanno collezionato 2 Azioni promettenti, e definitivamente dopo il 4° gol. Da quel momento l’IPO dell’Atalanta non sale più fino al fischio finale, blindando un risultato preziosissimo.

Ora l’appuntamento con la storia per la truppa di Gasperini è a Valencia per continuare a far sognare una città intera ma anche tutti gli sportivi italiani!

Qui il MatchStudio della gara:

ATALANTA-VALENCIA-MatchStudio

#UCL #AtalantaValencia #MatchAnalysis #BigData #OpenData #Statistiche #ChampionsLeague

VideoMatch 2015: una vera R-Evolution

La versione 2015 del prestigioso programma apre una nuova era per la Match Analysis, ora disponibili nuove funzionalità per rendere la vostra analisi sempre più approfondita e completa.

[space]

La nuova versione, più che un semplice aggiornamento, rappresenta una vera R-Evolution del software VideoMatch: il più completo e professionale programma per la video analisi calcistica.

La possibilità di utilizzo in modo nativo, senza alcun bisogno di emulatori, anche in Ambiente Mac, l’interfaccia utente completamente personalizzabile, la facilità nella creazione di playlist per ogni singolo giocatore e la riduzione dei tempi di esportazione per la produzione video sono solo alcune delle funzionalità che caratterizzano la nuova versione.

Il nostro team di sviluppatori ha potenziato il software per consentire a tutti gli utilizzatori un lavoro più flessibile e sempre più personalizzabile con la realizzazione di una nuova sezione all’interno: l’area analisi e report.

Ora è possibile rivedere e analizzare le azioni inserite e i dati statistici sono visualizzabili in report grafici (Match.Studio) comodamente esportabili e stampabili.

[space]

[center][button animation=”fadeInUp” link_url=”https://www.videomatch.it/videomatch2015/” title=”Scoprilo” scroll=”true” target=”_blank” color=”#ffffff” background=”#f26829″][/center]
[space]
[space]

Scroll to top
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian
0