Il Blog di Sics

Sics e Associazione Italiana Arbitri

Lunedì 23 Marzo, presso l’Hilton Rome Airport di Fiumicino, si è svolto l’annuale appuntamento tra gli arbitri della CAN A e i dirigenti, capitani e allenatori delle società di Serie A.
Un incontro in cui si sono affrontate problematiche organizzative e di natura tecnico-disciplinare.
Il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi e il Responsabile della CAN A, Domenico Messina, supportati dai nostri dati statistici, hanno presentato caratteristiche e peculiarità del nostro campionato, evidenziando differenze e analogie con gli altri principali campionati europei.
SICS fornisce ogni settimana all’Associazione Italiana Arbitri le statistiche e i riferimenti video relativi agli interventi arbitrali per la Serie A e la Serie B. I dati vengono costantemente monitorati e confrontati con i valori relativi alle stagioni precedenti e con quelli degli altri campionati europei e internazionali.
[space]
Visualizza i Dati Statistici AIA

 

 

Le statistiche della 27° giornata

Conferme e novità nelle classifiche delle statistiche individuali dell’ultima giornata di campionato.

 

Tiri in porta

A guidare la classifica dei tiri in porta l’attaccante del Chievo Verona Alberto Paloschi con 5 tiri. Dietro di lui un terzetto a 3 composto da due giocatori dell’altra sponda di Verona, Luca Toni e Boško Janković, e Francesco Totti (Roma).

 

Passaggi chiave

I nostri analisti durante lo scouting di una partita non registrano solamente i semplici passaggi ma registrano anche quelle trasmissioni di palla che apportano un contributo significativo allo sviluppo dell’azione d’attacco, da noi definite passaggi chiave (vedi glossario).
Nella speciale calssifica di giornata primeggia Alejandro Dario Gomez (Atalanta) con 11 passaggi chiave. Subito dietro a 10 la coppia Fredy Guarin (Inter) e Daniele Galloppa (Parma).

 

Recupero palla

Nel calcio moderno le fasi di transizioni, positiva e negativa, stanno assumendo sempre più importanza e tutti gli allenatori cercano di migliorare la capacità di adattamento dei propri giocatori a queste fasi. Il recupero palla, fase di transizione positiva, è un dato individuale che spiega l’utilità tattica di un giocatore e dà anche indicazioni sul modo di giocare di una determinata squadra se specificata l’altezza media dei recuperi.
Raul Albiol (Napoli) si attesta al primo posto con 17 recuperi palla, Giampiero Pinzi (Udinese) al secondo posto con 16 e la coppia Mario Rui (Empoli) e Lucas Biglia (Lazio) al terzo con 15 recuperi.
Se analizziamo nel dettaglio i recuperi compiuti nella metà campo avversaria troviamo una forte presenza di giocatori dell’Empoli, Matias Vecino a 6 e Franco Signorelli a 4. Tra loro due, con 5 recuperi, si posiziona Franco Vazquez (Palermo).

 

Duelli vinti

Altra particolarità del nostro sistema di raccolta dati sono le analisi dei duelli, cioè tutte quelle situazioni di 1vs1 (vedi sempre il glossario). Lo consideriamo vinto quando un giocatore guadagna o mantiene il possesso palla.
Nei primi 3 posti troviamo Antonio Balzano (Cagliari), 15 vinti su 18 totali, Gökhan Inler (Napoli), 15 su 21, e Ishak Belfodil, 15 su 24.

 

Portiere

Negli ultimi anni partecipa maggiormente alla costruzione del gioco di una squadra e sempre di più gli è richiesto abilità tecniche anche con i piedi. La bravura tra i pali rimane comunque il primo elemento per un giudizio sul valore di un portiere.
In questa giornata si è particolarmente distinto Emiliano Viviano (Sampdoria) che ha parato tutti e 8 i tiri in porta della Roma e ha compiuto 5 interventi decisivi positivi. Nota di merito anche per Francesco Benussi (Hellas Verona) con le 7 parate sugli altrettanti tiri in porta del Napoli e per Orestis Karnezis (Udinese)che ha mantenuto la sua porta inviolata con le 5 parate sui 5 tiri in porta dei giocatori dell’Atalanta.

 

 

Per tutti questi dati ringraziamo i nostri analisti.

 

 

VideoMatch 2015: una vera R-Evolution

La versione 2015 del prestigioso programma apre una nuova era per la Match Analysis, ora disponibili nuove funzionalità per rendere la vostra analisi sempre più approfondita e completa.

[space]

La nuova versione, più che un semplice aggiornamento, rappresenta una vera R-Evolution del software VideoMatch: il più completo e professionale programma per la video analisi calcistica.

La possibilità di utilizzo in modo nativo, senza alcun bisogno di emulatori, anche in Ambiente Mac, l’interfaccia utente completamente personalizzabile, la facilità nella creazione di playlist per ogni singolo giocatore e la riduzione dei tempi di esportazione per la produzione video sono solo alcune delle funzionalità che caratterizzano la nuova versione.

Il nostro team di sviluppatori ha potenziato il software per consentire a tutti gli utilizzatori un lavoro più flessibile e sempre più personalizzabile con la realizzazione di una nuova sezione all’interno: l’area analisi e report.

Ora è possibile rivedere e analizzare le azioni inserite e i dati statistici sono visualizzabili in report grafici (Match.Studio) comodamente esportabili e stampabili.

[space]

[center][button animation=”fadeInUp” link_url=”https://www.videomatch.it/videomatch2015/” title=”Scoprilo” scroll=”true” target=”_blank” color=”#ffffff” background=”#f26829″][/center]
[space]
[space]

Iscrizioni 3° edizione

Nelle date del 20, 21, 27, 28 e 29 Aprile si svolgerà la 3° edizione del Corso di Match Analysis dedicato alla formazione e certificazione del Video Analista Tattico, figura professionale sempre più importante e richiesta dalle società calcistiche. Come per le precedenti edizioni anche in questa saremo ospitati nella prestigiosa cornice del Centro Tecnico di Coverciano (FI).

Il programma del corso, della durata di 40 ore, si articola in 3 materie principali:

  • Tattica Calcistica con Maurizio Viscidi
  • La Tecnologia applicata alla Match Analysis con Michele Crestani
  • Videoanalisi: Parte pratica e operativa con Antonio Gagliardi

Al termine delle lezioni è previsto un esame finale (per nulla banale) in cui corsisti dovranno dare seguito alle loro competenze tattiche e informatiche.

Svariate e importanti le squadre professionistiche che hanno aderito all’iniziativa iscrivendo parecchi tecnici delle loro giovanili e non: dal Napoli alla Roma, dalla Lazio al Catania, dal Padova all’Inter.
Non sono mancate le richieste dall’estero: dall’Ofi Creta al prestigioso Real Madrid !

Le iscrizioni sono ancora aperte e la difficile scelta per selezionare i 40 corsisti è già iniziata. Il 6 marzo verrà comunicata la lista definitiva dei tecnici selezionati.

Per informazioni e iscrizioni clicca qui

 

Riflessioni sul Possesso Palla

Interessante articolo del blog “L’Ultimo Uomo” che anche grazie ai nostri dati prova a rispondere ad alcune domande amletiche sul possesso palla.

[space]

La percentuale di possesso palla, probabilmente uno dei dati statistici più importanti e controversi nel calcio, viene sovente citato da allenatori, dirigenti e giornalisti per sottolineare la bontà del gioco espresso da quella determinata squadra, per confermare una vittoria seppur con minimo scarto ma meritata o per giustificare una vittoria immeritata.
Ma c’è correlazione questo dato statistico e la vittoria? Ancora meglio: chi detiene la maggior percentuale di possesso palla durante una partita ha più probabilità di vittoria? Queste sono alcune delle domande a cui Alfredo Giacobbe di “Ultimo Uomo” ha provato a rispondere utilizzando anche i nostri dati, tra cui l’innovativo Indice di Pericolosità.

Ti invitiamo a leggerlo e ad esprimere la tua personale opinione:
Riflessioni sul possesso palla in Serie A: cinque temi che riguardano come lo si effettua in Serie A.

[space]

Indice di pericolosità

L’indice di pericolosità: un nuovo modo per interpretare la prestazione di una squadra!

Che cos’è l’Indice di Pericolosità? È un indice che misura la capacità dimostrata da ciascuna squadra di creare situazioni potenzialmente pericolose per l’avversario durante la partita e quantifica quindi la pericolosità offensiva di una squadra.

Nato da un’idea di Maurizio Viscidi, coordinatore delle nazionali italiane giovanili, con la collaborazione di Antonio Gagliardi e implementato da SICS, l’Indice di Pericolosità viene calcolato come somma ponderata delle azioni offensive create dalla squadra durante la partita.

Occasioni da gol, Azioni promettenti, Tiri, Corner, Cross, Passaggi chiave, contribuiscono a dare una valutazione oggettiva del lavoro in attacco di una squadra, la cui incompleta valutazione viene spesso limitata alla semplice presenza o meno del gol.

Nel calcio la rete può nascere da situazioni casuali ma diventare decisiva per la vittoria, in altri sport di squadra, ad esempio nel basket, il numero dei canestri non necessariamente determina chi è più forte, ma indubbiamente chi ha disputato una miglior partita. Valutare tutte quelle situazioni (a partire dalle occasioni da gol) che avvicinano una squadra alla marcatura fornisce senz’altro un’indicazione più completa e attendibile della prestazione in partita rispetto al semplice tabellino.

 

IPO Chelsea-Real Madrid

l’IPO di Chelsea-Real Madrid, semifinale di Champions

 

Le voci che vanno a comporre l’Indice sono:

  • Occasione da gol
  • Azione promettente
  • Tiri da dentro e fuori area
  • Palle laterali
  • Punizioni centrali e laterali
  • Corner
  • Rigori

 

Ognuno di questi eventi ha un punteggio (ottenuto dopo varie stagioni di studio) e la somma di tutti, calcolata tramite l’algoritmo sviluppato da SICS, permette di valutare la pericolosità offensiva e il rischio difensivo di una squadra in una singola partita o nell’intera stagione.

 

Sky sport parla dell’IPO:

l’IPO su SKY

Al seguente link puoi trovare il glossario SICS, con tutte le voci che compongono l’Indice di Pericolosità e i nostri Report:

https://www.sics.it/glossario-2019-2020/

 

 

I partner di Sics: Axis Communications

Continua anche per la stagione sportiva 2014-2015 la partnership tra la nostra azienda e Axis Communications.

Axis è stata fondata nel 1984 in Svezia ed oggi è l’azienda leader nel mondo per la tecnologia video di rete e guida la transizione dai sistemi video analogici a quelli digitali. I loro prodotti e le loro soluzioni, destinati principalmente ad applicazioni di videosorveglianza e monitoraggio remoto, sono basati su piattaforme tecnologiche innovative e open source.

Tra questi prodotti le telecamere che utilizziamo per la registrazione degli allenamenti e delle partite.

 

 

VideoMatch & Nazionale Italiana

Importante accordo siglato fra Sics e la Federazione Italiana Giuoco Calcio: la piattaforma VideoMatch sarà utilizzata dalla Nazionale Italiana di Antonio Conte per il biennio 2014-2016 in preparazione degli Europei 2016.
Il software diventerà lo strumento principale degli analisti e assistenti di Conte per la preparazione delle sedute video, inoltre l’integrazione con i dati fisici e atletici del sistema Digital.Stadium permetterà anche ai preparatori atletici azzurri di visualizzare i dati attraverso VideoMatch.

[space]

[one_half]

videomatch nazionale italiana 1[/one_half]

[one_half_last]videomatch nazionale italiana 2[/one_half_last]

Innovativo sistema di raccolta dati

Importanti novità in casa SICS, l’azienda bassanese leader a livello italiano ed europeo della match analysis calcistica e delle analisi fisico-atletiche. Da questa stagione Sics
inizia ad applicare un innovativo sistema di raccolta dati sulle partite di calcio sviluppato e ottimizzato durante le ultime due stagioni.

In tal modo Sics ha deciso di intraprendere una strada nuova rispetto alla classica visione proposta dai vari competitor: l’azienda si è infatti impegnata per superare l’idea di semplice conteggio statistico di ciò che avviene in campo, considerando e valutando ciò che è più significativo da un punto di vista tecnico/tattico in una partita. In un puro conteggio statistico, ci sono decine se non centinaia di tocchi palla, quali corti passaggi di centro campo del tutto ininfluenti per valutare l’intensità di una partita o l’impostazione di gioco più o meno aggressivo di una squadra, o la sua capacità di mettere in difficoltà l’avversario. Perché allora non focalizzare maggiormente l’attenzione sulle situazioni di pericolosità reali o potenziali che una squadra sa creare o alle quali una squadra si espone ? Come nascono e come si sviluppano tali situazioni, da quali giocatori vengono innescate, chi le sviluppa e come eventualmente vengono portate a una conclusione ?

Il passaggio non sarà semplicemente contato, ma sarà valutato, introducendo il concetto di “passaggio chiave”. Mantenendo l’importanza degli assist, si darà valore significativo anche a verticalizzazioni, ai filtranti o quei cambi gioco che permetteranno alla squadra di creare le condizioni di una possibile pericolosità nell’azione d’attacco. Saranno valutati come passaggi chiave i tocchi conosciuti in America come “third pass” o in altri sport “hockey pass”, ovvero quei suggerimenti che portano un compagno a realizzare l’assist decisivo. Novità anche a livello difensivo, dove verranno considerate l’importanza degli interventi e la gestione dei duelli, per poter così valutare l’efficacia di un giocatore o di un reparto nelle varie partite.

Michele Crestani, CEO di SICS afferma che una importante novità del nuovo sistema di raccolta dati è l’introduzione dell’ Indice di pericolosità, ritenuto da molti specialisti del settore fondamentale per lo scout di una partita. Da un’idea di Maurizio Viscidi, vice coordinatore delle Nazionali giovanili, con la collaborazione di Antonio Gagliardi e Marco Scarpa, tecnici dello staff della Nazionale A, è stato sviluppato un indice che supera il concetto di voto statistico di ogni singolo giocatore, ma che rielebora vari elementi per dare un peso oggettivo alla pericolosità di una squadra in fase offensiva. Occasioni da gol, tiri, corner, cross, una somma di fondamentali per riuscire a rendere più oggettivo possibile il lavoro in attacco di una squadra, la cui valutazione spesso viene limitata alla semplice presenza o meno del gol. Nel calcio la rete può nascere da situazioni casuali e diventare decisiva, mentre ad esempio nel basket il numero dei canestri determina non chi è più forte, ma sicuramente chi ha disputato una miglior partita. Oggettivare tutte quelle situazioni (partendo dalle occasioni da goal) che avvicinano una squadra a segnare una rete può fornire un’analisi più precisa di una partita rispetto al tabellino. Un indice che può risultare importante per diverse categorie di utenti: dal tecnico che potrà valutare la pericolosità della sua squadra e confrontarla con quella dell’avversario, ai giornalisti che potranno commentare le partite con un occhio sempre più interessato alla prestazione e non solo al risultato finale, infine ai tifosi che potranno sapere se la propria squadra del cuore abbia vinto con merito o con fortuna o perso ma con una buona prestazione.

Si tratterà quindi di una raccolta dati orientata sia a soddisfare i clienti professional di SICS, che potranno integrare con informazioni mirate e essenziali i prodotti sviluppati per la video-analisi, sia a creare nuove e interessanti chiavi di lettura della prestazione in partita per media e sponsor, con una particolare attenzione al mondo del web e alle nuove tecnologie.

Rimanete aggiornati e seguite le iniziative sulle nostre pagine Facebook e Twitter, oltre che sul sito ufficiale, sono molte le novità in programma per questa stagione!

Stay tuned !

Scroll to top
it_ITItalian