Il Blog di Sics

Real Madrid – Barcellona: i dati per voi!

Sabato si è giocato il “Clasico” Real Madrid – Barcellona, con i blaugrana che hanno dato un’ennesima dimostrazione di forza, classe e talento.

Abbiamo analizzato la partita e abbiamo deciso di condividere i nostri innovativi dati statistici con voi: dall’indice di pericolosità, ai duelli, ai passaggi chiave scopri ed individua le chiavi di lettura più interessanti del match.
Potete scaricare il report a questo link:

https://server.sics.it/download/REALMADRID-BARCELLONA-MatchStudio.pdf

Scaricate il “Match Studio” e pubblicate le vostre analisi, le migliori saranno condivise sulle nostre pagine social!

#MatchAnalysis
#OpenData

L’Indice di Pericolosità sulla Gazzetta dello Sport!

Il nostro Indice di Pericolosità (nato da un’idea di Maurizio Viscidi) approda sulla La Gazzetta dello Sport.
Siamo felici di poter contribuire (in piccola parte) ad una visione più oggettiva e meno parziale del gioco del calcio!

Cos’è l’indice di pericolosità?

L’indice di pericolosità: un nuovo dato che ci permette di analizzare quali squadre hanno ottenuto più punti di quanti ne meritavano, e quali meno.

Con l’obiettivo di valutare quanto una squadra riesca a rendersi pericolosa, SICS ha elaborato un Indice di Pericolosità Offensiva (IPO): un parametro cioè che tiene conto di una serie di eventi (da un calcio d’angolo a una conclusione dentro l’area, da un cross senza colpo di testa ad una punizione laterale), assegnando loro un diverso peso (positivo) in base all’importanza. Ad esempio, il calcio di rigore ha il valore più grande (perché è maggiore la probabilità di segnare), mentre un corner ne avrà uno inferiore.

Questa la componente soggettiva dell’indice, la scelta del tipo di azioni da considerare pericolose e il peso da assegnare loro. Per questo è importante dire che l’indice di SICS è stato elaborato con il supporto fondamentale di chi vive il calcio da dentro da molti anni. Stiamo parlando di Maurizio Viscidi, responsabile dello scouting Club Italia giovanili e vice coordinatore delle nazionali giovanili della FIGC, quasi 30 anni di esperienza da allenatore, che ha lavorato all’indice insieme ad Antonio Gagliardi e Marco Scarpa, analisti tecnici nello staff della Nazionale A.

 

 

2

 

 

3

Il “Goal Procurato”, novità in casa Sics

Scopriamo le novità Sics per la nostra raccolta statistica della stagione 2015/16.
GOAL PROCURATO
Particolari situazioni in cui un giocatore contribuisce in maniera determinante ad un goal della propria squadra pur non facendo un assist o un third pass vincente.
Crediamo che debba essere premiato il giocatore che partecipa in maniera attiva ad un goal della propria squadra anche senza necessariamente effettuare l’assist o il third pass.

Ecco qui un esempio concreto avvenuto domenica scorsa in Verona-Torino:

Le situazioni di giuoco che determinano un goal procurato sono le seguenti:

. velo-assist: velo che mette fuori causa uno o più difensori liberando il compagno che segna la rete.
. tiro respinto: tiro respinto dal portiere o da un difensore (nei pressi dell’area piccola) e immediatamente ribattuto in rete da un compagno.
. azione personale: un giocatore tramite un’evidente azione personale crea una situazione pericolosa per la squadra avversaria (senza che questa si tramuti in un assist) che viene poi sfruttata da un compagno che realizza la rete)
. autorete: un giocatore provoca un’autorete degli avversari tramite un tiro, un passaggio chiave, un cross o un’azione personale.
. rigore: un giocatore procura un rigore poi realizzato da un compagno.

Questa voce ci permetterà inoltre di avere il reale contributo offensivo del giocatore rispetto alle reti totali della sua squadra: oltre ai goal segnati in prima persona e agli assist forniti, abbiamo (unici fra le principali aziende) i third pass e i gol procurati!
Cosa ne pensate?

Novità per il Corso Match Analysis 2015/16

Importanti novità per la prossima edizione del Corso Match Analysis organizzato da Sics a Coverciano (FI).
Ai prestigiosi docenti Maurizio Viscidi, Antonio Gagliardi e Michele Crestani si aggiungeranno, per questa edizione, Mauro Sandreani per quanto riguarda l’aspetto tattico e Filippo Lorenzon per l’analisi video.
Mauro Sandreani, 61 anni, ex allenatore di Padova, Torino ed Empoli è da diversi anni uno dei principali collaboratori di Antonio Conte, prima alla Juventus ed ora nella Nazionale Italiana di calcio. Mister Sandreani porterà la sua competenza nella visione tattica di una partita di calcio e nella capacità di individuare le costanti nello studio delle squadre avversarie.
Filippo Lorenzon, 33 anni, è dal 2008 il video analista della Nazionale Under 21. Grande esperienza nell’analisi video e nella capacità di collaborare con staff diversi avendo in questi anni svolto il ruolo di responsabile Match Analysis con Casiraghi, Ferrara, Mangia e attualmente con Luigi Di Biagio.

Il corso Sics, che prevede il rilascio di una certificazione per video analisti tattici (solo dopo un non banale esame finale), si conferma sede prestigiosa per l’alto livello dei docenti, rinnovandosi ogni anno!

Match Analysis & partite storiche

Continua la nostra collaborazione con la rivista “L’Ultimo Uomo” questa volta con un’iniziativa speciale: le grandi partite del passato rianalizzate tatticamente e con i moderni strumenti di match analysis.

Chi è il giocatore che ha fatto più assist nella famosa semifinale Milan – Real Madrid del 1989? Roberto Donadoni.
E come non sottolineare la prestazione di Ronald Koeman nella finale di Wembley (1992) contro la Sampdoria? Oltre al goal vittoria, 4 assist e 14 passaggi chiave per il difensore olandese del Barcellona.

Sul sito di “L’Ultimo Uomo” (https://www.ultimouomo.com/) troverete gli articoli e le considerazioni tattiche, qui sotto invece potete scaricare i report pdf integrali di Milan – Real Madrid (1989), Barcellona – Sampdoria (1992) e Germania – Francia (1982):

MILAN1989-REALMADRID1989-MatchStudio.pdf

BARCELLONA1992-SAMPDORIA1992-MatchStudio.pdf

GERMANIA1982-FRANCIA1982-MatchStudio.pdf

Buona lettura!

‎Barcellona Bayern‬‬ la partita dell’anno!

Moltissimi gli aspetti tattici interessanti, fantastici quelli tecnici con le giocate dei fenomeni offensivi blaugrana.

Abbiamo analizzato nel dettaglio la partita e vogliamo condividere con voi le nostre analisi, ecco quindi la possibilità di accedere al report della partita e scaricarlo:

BARCELLONA-BAYERNMONACO-MatchStudio.pdf

Tantissimi gli spunti :

  • da una sostanziale parità di manovra e impostazione tattica (molto vicine le cifre di passaggi chiave e palloni recuperati in attacco) ad un dominio netto del Barcellona negli ultimi 35 metri (numero di tiri, assist e sopratutto dribbling largamente superiore).
  • la prestazione mostre di Leo Messi capace di effettuare 9 dribbling vincenti su 9, 10 passaggi chiave di cui 4 assist, 5 tiri con due fantastici goal
  • indice di pericolosità che arriva a 76 del Barcellona contro i 24 del Bayern, con i catalani che negli ultimi 15 minuti guadagnano quasi 30 punti.

Buon download e buone analisi!
‪#‎MatchAnalysis‬‬
‪#‎OpenData‬‬

Le statistiche della 30° giornata

Nell’immagine di copertina dell’articolo i 6 giocatori che, dati SICS alla mano, hanno effettuato le migliori prestazioni in alcune speciali classifiche.

Tiri
6 giocatori hanno effettuato lo stesso numero di conclusioni, 4, ma Iago (Genoa) ha avuto una maggiore precisione calciandone 3 in porta, di cui uno vincente. A Seguire Pellissier (Chievo Verona) che ha concluso in porta 2 dei suoi 4 tiri. Ennesima conferma poi per Toni (Hellas Verona) che con i 4 tiri dell’ultima giornata raggiunge quota 78, media di 2,6 a partita, secondo dietro solo a Dybala (Palermo.

Passaggi Chiave
Podio italiano di tutto rispetto per questa speciale statistica di giornata: Marchisio (Juventus) a 11, Valdifiori (Empoli) e De Rossi (Roma) entrambi a 10. Il giocatore dell’Empoli continua a comandare la classifica generale dei passaggi chiave con un totale di 206 (media a partita di 7,4).

Recuperi Palla
Wague (Udinese) primeggia nella speciale classifica con 19 palloni recuperati, a seguire altri 4 difensori a 15 tra cui 2 giocatori della Juventus (Chiellini e Ogbonna). Prestazione di tutto rispetto per questi primi 5 dato che i migliori 10 della generale recuperano in media 9,3 palloni a partita.
Analizzando nello specifico i palloni recuperati nella metà campo avversaria troviamo al primo posto Ekdal (Cagliari) con 5 e sul secondo gradino del podio 7 giocatori a 4. Sia nella classifica di giornata che in quella generale a comandare sono i centrocampisti.

Dribbling
Con 8 dribbling vincenti sui 10 tentati sottolineiamo la prestazione di Perotti (Genoa) che in stagione ha un ottimo 74,1% di dribbling vincenti. Buona prestazione anche di Hernanes (Inter) con un 5 su 7 di vincenti e da segnalare il 5 su 5 di Florenzi (Roma).

Parate
A comandare questa speciale classifica di giornata tutti portieri imbattuti: Lamanna (Genoa) ha effettuato 7 parate sui 7 tiri subiti, Berisha (Lazio) 6 su 6 e Handanovic (Inter) 5 su 5, tra cui un rigore parato. A conferma della sua fama di “pararigori” i 4 penalty parati in stagione sui 5 subiti.

Per tutti questi dati come sempre ringraziamo i nostri analisti.

Glossario raccolta dati

Glossario dei termini per la raccolta dati SICS stagione 2015-2016

INDICE DI PERICOLOSITA’

E’ un indice che misura la capacità dimostrata da ciascuna squadra di creare situazioni potenzialmente pericolose per l’avversario durante la partita e quantifica quindi la pericolosità offensiva di una squadra.

Nato da un’idea di Maurizio Viscidi, vice coordinatore delle nazionali italiane giovanili, con la collaborazione di Antonio Gagliardi e Marco Scarpa, tecnici della Nazionale A e sviluppato da SICS, l’indice di pericolosità viene calcolato come somma ponderata delle azioni offensive create dalla squadra durante la partita.

Occasioni da gol, Azioni promettenti, Tiri, Corner, Cross, Passaggi chiave, contribuiscono a dare una valutazione oggettiva del lavoro in attacco di una squadra, la cui incompleta valutazione viene spesso limitata alla semplice presenza o meno del gol.

Nel calcio la rete può nascere da situazioni casuali ma diventare decisiva per la vittoria, in altri sport di squadra, ad esempio nel basket, il numero dei canestri non necessariamente determina chi è più forte, ma indubbiamente chi ha disputato una miglior partita. Valutare tutte quelle situazioni (a partire dalle occasioni da gol) che avvicinano una squadra alla marcatura fornisce senz’altro un’indicazione più completa e attendibile della prestazione in partita rispetto al semplice tabellino.

AZIONE D’ATTACCO / DIFESA

Contropiede

Veloce ribaltamento del gioco, con transizione rapida da fase difensiva a fase offensiva.

Occasione gol

Situazione offensiva in cui il giocatore (attaccante) si trova a calciare (o a colpire di testa) da posizione centrale ravvicinata (fino ai 16 metri) davanti al portiere, senza nessun avversario (difensore) davanti. In questa situazione la probabilità di segnare una rete è tatticamente elevata e dipende esclusivamente dall’esecuzione del tiro (componente tecnica). Non sono incluse le situazioni di palla inattiva.

Le condizioni che definiscono una occasione da gol sono quindi:

  • Giocatore in area di rigore (rivolto verso lo specchio della porta)
  • In situazione di 1vs1 con il portiere avversario.
  • Nessun giocatore avversario (difensore) che lo contrasti/ostacoli direttamente nel momento della conclusione

Azione promettente

Si definisce azione promettente ogni potenziale occasione da gol (uomo davanti a portiere) vanificata al momento dell’assist, per imprecisione del passaggio o per effetto di un intervento decisivo della difesa. Rientrano tra le azioni promettenti anche le situazioni in cui l’attaccante si trovi a calciare da posizione centrale ravvicinata (fino ai 20 metri) con un solo difensore tra se e il portiere. In definitiva potremmo definirla come un’azione che poteva diventare occasione da goal ma che si ferma un passaggio prima o è ostacolata da un difensore che impedisce l’uno contro uno con il portiere avversario.

Pressing

Situazione di fase difensiva in cui la squadra o un reparto in azione collettiva e posizione medio alta si contrappone all’inizio manovra della squadra avversaria rallentandola sensibilmente e portando a un eventuale recupero palla.

PASSAGGIO CHIAVE

Il passaggio chiave è una trasmissione di palla che apporta un contributo significativo allo sviluppo dell’azione d’attacco. Sono passaggi chiave quelle verticalizzazioni che raggiungono e smarcano un proprio compagno superando almeno una linea di difesa avversaria. Sono inoltre passaggi chiave  quei particolari cambi gioco che raggiungono un compagno smarcato nella trequarti d’attacco, che abbia adeguato tempo e spazio per poter effettuare una giocata pericolosa (non vengono considerati i cambi gioco con difesa schierata).

Assist

Passaggio (anche se deviato) prima di un tiro. L’Assist è vincente se porta al gol.  Un assist viene considerato vincente anche nel caso in cui un primo tiro venga ribattuto e un secondo tiro immediato  da parte dello stesso giocatore porti alla rete.

Third pass

Passaggio chiave prima di un assist. Il Third pass è vincente se porta al gol.

NOTA: Tutti gli assist o i third pass sono passaggi chiave, non tutti i passaggi chiave sono assist o third pass.

GOL PROCURATO

Particolari situazioni in cui un giocatore contribuisce in maniera determinante ad un goal della propria squadra pur non facendo un assist o un third pass vincente.
Le situazioni di giuoco che determinano un goal procurato sono le seguenti:

  • velo-assist: velo che mette fuori causa uno o più difensori liberando il compagno che segna la rete.
  • tiro respinto: tiro respinto dal portiere o da un difensore (nei pressi dell’area piccola) e immediatamente ribattuto in rete da un compagno.
  • azione personale: un giocatore tramite un’evidente azione personale crea una situazione pericolosa per la squadra avversaria (senza che questa si tramuti in un assist) che viene poi sfruttata da un compagno che realizza la rete)
  • autorete: un giocatore provoca un’autorete degli avversari tramite un tiro, un passaggio chiave, un cross o un’azione personale.
  • rigore: un giocatore procura un rigore poi realizzato da un compagno

    TIRO FATTO

    Conclusione effettuata verso lo specchio della porta. Sono escluse le conclusioni respinte purchè non siano ribattute sulla linea di porta.

    DRIBBLING

    Situazione di 1vs1, in cui un giocatore in possesso palla prova a superare un diretto avversario. Se l’avversario viene superato mantenendo il possesso, il dribbling è positivo, se non si riesce a superare il difensore o si perde il possesso palla il dribbling è negativo. Ogni dribbling è anche un duello.

    INTERVENTO DECISIVO

    Per intervento decisivo si intende un evento compiuto in fase difensiva correlato a un’occasione da goal o azione promettente.

    L’Intervento decisivo è positivo se il difensore con un salvataggio, una respinta, un tackle impedisce la concretizzazione dell’occasione da goal o azione promettente.

    L’intervento decisivo è negativo se il difensore con un retropassaggio, una palla persa, un clamoroso liscio, causa un’occasione da goal o azione promettente.

    DUELLO

    Situazione di 1vs1 con contrasto (anche aereo).
    Un duello è vinto quando un giocatore guadagna o mantiene il possesso palla.
    Sono considerati duelli anche tutti i dribbling e i falli.

    RECUPERA PALLA

    Ogni palla recuperata che comporta un cambio di possesso definitivo. Viene considerato definitivo il possesso del pallone se il giocatore che recupera mantiene il pieno controllo o effettua almeno un passaggio che raggiunge un compagno.

    PERDE PALLA

    Ogni palla persa che comporta un cambio di possesso definitivo. Viene considerato definitivo il possesso del pallone se il giocatore che recupera mantiene il pieno controllo o effettua almeno un passaggio che raggiunge un compagno.

    CROSS

    Cross/Traversone: passaggio effettuato da zona laterale negli ultimi 30 metri verso l’area di rigore. Sarà positivo se raggiunge un compagno, negativo in caso contrario.
    Un cross può essere un assist o third pass.

    GIOCO DEL PORTIERE

    Passaggi: tutte le trasmissioni palla corte e basse (positive e negative) effettuate dal portiere. Un passaggio sarà considerato positivo se raggiunge un compagno, negativo in caso contrario.
    Lanci: tutte le trasmissioni palla lunghe e alte (positive e negative) effettuate dal portiere. Un lancio sarà considerato positivo se raggiunge un compagno, negativo in caso contrario.

    RINVIO

    Inizio azione effettuato dal portiere di mano o di piede.

    USCITA

    Movimento compiuto dal portiere, che lascia i pali della propria porta e avanza all’interno dell’area di rigore o, meno frequentemente, fuori dalla stessa; può essere bassa, per fermare un attaccante o per catturare il pallone prima dell’arrivo di un avversario, o alta, per intercettare un cross o un lancio

    PARATA

    Movimento del portiere per bloccare un tiro rivolto verso la porta.

    IN FUORIGIOCO

    Giocatore colto in posizione irregolare poichè su un passaggio in avanti non vi sono almeno due giocatori avversari tra lui e la porta.

    FALLO

    Il fallo è un’infrazione passibile di calcio di punizione, commessa da un calciatore contro un avversario sul terreno di gioco e mentre il pallone è in gioco. Con esclusione dei soli falli di mano e delle simulazioni, il fallo coinvolge sempre due giocatori di squadre contrapposte e genera un duello.

    POSSESSO PALLA (%)

    Rapporto tra tempo totale in cui i giocatori di una squadra mantengono il possesso della palla e tempo effettivo totale della gara.

    PERCENTUALE REALIZZATIVA (%)

    Percentuale che indica la quantità di reti realizzate rispetto al numero totale dei tiri (in porta e fuori).

Le statistiche della 29° Giornata

Grazie al lavoro dei nostri analisti analizziamo alcune speciali classifiche di giornata per valutare le prestazioni dei singoli, prestazioni che si riflettono poi in maniera più o meno determinante nei risultati della loro squadra.

Tiri
Sembra aver trovato la squadra e la città dove concludere degnamente una carriera di tutto rispetto. Stiamo parlando di Toni (Hellas Verona) che ha effettuato 7 conclusioni, di cui 3 in porta, e realizzando 2 gol. A seguire Tevez (Juventus) con 5 tiri tutti in porta, tra cui il gol che ha sbloccato la partita, e Dybala (Palermo) sempre con 5 conclusioni ma solo 1 in porta, il rigore del momentaneo pareggio.
L’attaccante argentino del Palermo guida la classifica generale dei tiri con 80 conclusioni, di cui 39 in porta, per una media a partita di 2,9 tiri.

Passaggi Chiave
Due giocatori della stessa squadra primeggiano la classifica di giornata dei passaggi chiave: Brienza, con 10, e Giorgi, con 9, del Cesena. Brienza non è una novità in questa speciale classifica essendo il 6° attaccante nella generale con una media di 3,7 passaggi chiave a partita.

Recupero Palla
De Vrij (Lazio) è il giocatore che ha recuperato più palloni di tutti in quest’ultima giornata di campionato (15) e si conferma uno specialista nel recupero palla visto il 2° posto nella generale. A seguire Avelar (Cagliari) e Basanta (Fiorentina) con 13.
Analizzando lo specifico i recuperi effettuati nella metà campo avversaria troviamo Brighi (Sassuolo) a 7, Avelar (Cagliari) a 5 e parecchi giocatori a 4 tra cui Vidal (Juventus), Felipe Anderson e Biglia (Lazio), Mertens (Napoli) e Mpoku (Cagliari).

Dribbling
Terzetto di enorme qualità al primo posto di questa speciale classifica di giornata: Dybala (Palermo), Salah (Fiorentina) e Felipe Anderson (Lazio). I primi 2 hanno vinto 6 dribbling sui 7 tentati, mentre il brasiliano della Lazio ne ha vinti 5 su 7. Quest’ultimo però ha scavalcato nella generale Gervinho (Roma) registrando una media di 3 dribbling vincenti a partita contro i 2,95 dell’ivoriano. A conferma della qualità dei giocatori ai primi posti in questa statistica troviamo al terzo posto Menez (Milan) con una media di 2,6 dribbling vincenti a partita.

Portiere
Mirante (Parma) ha contribuito in maniera decisiva al pareggio della sua squadra nella trasferta contro l’Inter: 5 parate sui 5 tiri subiti, 10 uscite e 1 intervento decisivo positivo.
Da segnalare anche le prestazioni di De Sanctis (Roma), ha parato tutti e 5 i tiri subiti aggiungendo 4 uscite e 1 intervento decisivo positivo, e Brkic (Cagliari), che ha evitato un passivo maggiore ai suoi grazie alle sue 7 parate, 3 uscite e soprattutto ai 4 interventi decisivi positivi.

Le statistiche della 28° Giornata

Riccardo Saponara (Empoli), Lucas Biglia (Lazio), Allan Marques Loureiro (Udinese), Jasmin Kurtic (Fiorentina), Milan Djuric (Cesena) e Marco Sportiello (Atalanta) sono i giocatori che secondo i nostri dati si sono maggiormente distinti nella 28° giornata di campionato.

 

Tiri in Porta

Riccardo Saponara (Empoli) è il giocatore che ha effettuato più tiri in porta con 3 conclusioni (precisione del 100% e percentuale realizzativa del 66% sul totale dei tiri). A seguire molti giocatori con 2 tiri in porta tra cui Fabio Quagliarella (Torino) che ha effettuato altri 5 tiri per un totale di 7, il massimo di giornata, e Mario Gomez (Fiorentina), risultato il giocatore con più tiri di testa, 2 di cui 1 vincente.

 

Passaggi Chiave

A guidare la speciale classifica una coppia biancoceleste a sottolineare il buon momento di forma e il bel gioco espresso dalla squadra di Mister Pioli: Lucas Biglia a 16 (tra cui 4 assisti ma nessuno vincente) e Marco Parolo a 10. Sempre a 10 passaggi chiave troviamo Paulo Dybala (Palermo) che si dimostra importante non solo in fase conclusiva.

 

Recupero Palla

Allan Marques Lourerio (Udinese) nel corso della partita pareggiata con la Fiorentina ha recuperato ben 16 palloni. Un gradino sotto nella speciale classifica troviamo Luca Antonelli (Milan), Gonzalo Rodriguez (Fiorentina), Sinisa Andelkovic (Palermo) e Ivan Piris (Udinese) a 13.
Analizzando nello specifico i palloni recuperati nella metà campo avversaria troviamo a 6 due giocatori della Fiorentina: Jasmin Kurtic e Milan Badelj.

 

Duelli vinti

Con 20 duelli vinti sul totale di 35 si segnala Milan Djuric (Cesena), a seguire Allan Marques Loureiro (Udinese) che si è aggiudicato 15 dei 22 duelli giocati durante la partita e Albin Ekdal (Cagliari) con 13 vinti su 21 totali.

 

Portiere

Marco Sportiello (Atalanta) ha effettuato 7 parate sugli 8 tiri in porta subiti e 9 uscite. Anche Francesco Benussi (Hellas Verona) si è ben comportato tra i pali con le 5 parate sui 7 tiri in porta subiti, ma una menzione particolare è per Zeljko Brkic (Cagliari) che ha si subito 3 gol ma ha effettuato 4 interventi decisivi positivi.

 

 

Come sempre ringraziamo per questi dati i nostri analisti video.

 

Scroll to top
it_ITItalian